mercoledì 13 novembre 2013

Salvi gli specializzandi del quarto e quinto anno


Scampato pericolo, per ora, per la formazione universitaria e professionalizzante specialistica dei medici.

Nel Decreto Legge sull' Istruzione, pubblicato l'11 novembre sulla Gazzetta Ufficiale, all' art. 21, resta il ruolo centrale del Consiglio della Scuola nel definire il percorso formativo e la rete formativa.

Per ora, almeno a livello di legge nazionale, non esiste alcun supporto normativo per giustificare lo scippo degli specializzandi anziani da parte dei Servizi Sanitari Regionali che li vorrebbero inserire di fatto nel personale medico assistenziale delle aziende sanitarie. In sostituzione, e non in affiancamento, del personale medico strutturato, senza ulteriore integrazione stipendiale.

Speriamo solo che i Direttori ed i Consigli delle Scuole di Specializzazione si comportino bene!


Nessun commento: